Lavoro

”L’ozio è nemico dell’anima, perciò i monaci, in determinate ore, devono attendere al lavoro manuale […] allora sono veramente monaci se vivono del lavoro delle proprie mani come i nostri padri e gli Apostoli.                                                                  

 Tutto però si compia con misura, avendo riguardo dei più deboli.”    

Regola di San Benedetto, capitolo 48

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci